Lo chef – Aureliano Procacci

LO CHEF: AURELIANO PROCACCI
“Il talento non esiste esistono solo ispirazione ed ambizione, e le mie sono roventi!”
(Paperon dei Paperoni)

Aureliano, classe 1988, è il giovanissimo chef e proprietario del Beliveat.
Fin da bambino ha raccolto la passione per la cucina dai nonni e trascorso con loro in cucina interi pomeriggi a giocare con uova, farina, zucchero e tanti altri ingredienti.
Il ricordo di quei piatti semplici, delle merende gustate da bambino ispirano ancor oggi i piatti del suo menu. Un esempio è la pasta fatta in casa Burro e alici, che trae ispirazione dal pane burro e alici che gli preparava dopo la scuola suo nonno Leonardo.
Seguendo le orme del padre si è iscritto alla facoltà di ingegneria. Ben presto però, ha capito che la strada da seguire era un’altra. Mosso dalla sua passione per la cucina, ha iniziato un percorso che lo ha portato a studiare in una delle scuole più prestigiose, quella del Gambero Rosso.
Ha perfezionato la sua tecnica in ambienti internazionali ad alte performance, affiancando grandi chef in Italia e all’estero. Da loro ha imparato tecnica e inclinazione manageriale.
Nel maggio 2016 inizia la sua prima avventura come imprenditore: nasce il Beliveat.
Ispirato dalla sua Musa e determinato a vincere tiene le redini del locale tra sala, cucina e bancone.